ArcheoRoma / Siti / Tempio di Marte Ultore

Tempio di Marte Ultore

Tempio di Marte Ultore

Scopri il Tempio di Marte Ultore a Roma, dedicato al dio della guerra. Costruito da Augusto nel Foro di Augusto, è un simbolo di vendetta e potenza.

  • Posizione
    Via dei Fori Imperiali

  • Costruito da
    Augusto, 2 a.C. - 5 d.C.

  • Cosa vedere
    Colonne corinzie, Frontone, Podio, Scalinata, Statua di Marte

  • Apertura
    Aperto 24h

  • Prezzo
    Ingresso libero

  • Come arrivare
    Metro station: Colosseo, line B (blue)

Tempio di Marte Ultore
I resti del tempio che includono buona parte del podio

Immerso nel cuore vibrante di Roma, il Tempio di Marte Ultore rappresenta un’icona storica di rara bellezza e significato. Edificato per volontà di Augusto nel 2 a.C. all’interno del complesso del Foro di Augusto, questo tempio era dedicato a Marte, il dio della guerra, venerato come protettore dell’imperatore e del popolo romano. Il Tempio di Marte Ultore non solo è un maestoso esempio dell’architettura romana, ma è anche un simbolo del potere e della pietà religiosa di uno degli imperatori più influenti di Roma. Visitarlo offre una visione profonda dell’antica Roma e del suo legato imperiale.

Storia del Tempio di Marte Ultore

42 a.C. – 2 d.C.: Fondazione e Costruzione

Il Tempio di Marte Ultore, uno degli edifici più imponenti del Foro di Augusto a Roma, trova origini nella promessa fatta da Ottaviano (in seguito Augusto) prima della battaglia di Filippi nel 42 a.C. Egli giurò di erigere un tempio in onore di Marte, il dio della guerra, per vendicare l’assassinio di suo zio, Giulio Cesare. La costruzione iniziò dopo la sua vittoria e si protrasse per diversi decenni a causa delle complessità politiche e finanziarie dell’epoca. Il tempio fu completato e dedicato nel 2 d.C., simbolizzando non solo la vendetta realizzata ma anche la potenza e la stabilità del nuovo regime di Augusto.

2 d.C. – 5° secolo: Il Tempio nell’Antica Roma

Durante l’età imperiale, il Tempio di Marte Ultore divenne uno dei centri più significativi della vita religiosa e politica a Roma. Oltre a funzionare come luogo di culto, servì frequentemente come scenario per importanti eventi di stato e cerimonie pubbliche, tra cui l’udienza degli ambasciatori stranieri e la celebrazione dei trionfi militari. Grazie alla sua imponente architettura e alle grandi statue, tra cui quella colossale di Marte, il tempio simboleggiava la grandezza e l’invincibilità dell’Impero Romano. Con il declino dell’Impero, tuttavia, la sua importanza iniziò a diminuire gradualmente.

5° secolo – Medioevo: Deterioramento e Dimenticanza

A seguito delle invasioni barbariche e della caduta dell’Impero Romano d’Occidente nel 5° secolo, il Tempio di Marte Ultore subì significativi danni e cominciò un lungo periodo di abbandono. Durante il Medioevo, le sue pietre e materiali preziosi furono saccheggiati per la costruzione di edifici e chiese. Senza una manutenzione adeguata, la maggior parte delle strutture collassò o fu inglobata in nuove costruzioni, e la memoria del tempio si perse quasi completamente fra le generazioni successive.

Rinascimento – 18° secolo: Riscoperta e Studi

Fu solo nel Rinascimento, con il rinnovato interesse per l’antichità classica, che il Tempio di Marte Ultore tornò ad attirare l’attenzione degli studiosi e degli artisti. Durante gli scavi e i rilievi effettuati in questo periodo, furono recuperate numerose sculture e parti dell’architettura originale, che fornirono preziose informazioni sulle dimensioni e lo stile del tempio. Questi studi contribuirono significativamente alla conoscenza dell’arte e dell’architettura romana e stimolarono ulteriori ricerche archeologiche nel sito.

19° secolo – Oggi: Conservazione e Importanza Culturale

Negli ultimi due secoli, il Tempio di Marte Ultore ha visto un rinnovato sforzo di conservazione e restauro. Gli archeologi e i conservatori hanno lavorato per stabilizzare le rovine rimanenti e rendere il sito più accessibile ai visitatori. Oggi, nonostante sia sopravvissuto solo una parte dell’imponente struttura originale, il tempio continua a essere una testimonianza significativa del potere e della religiosità dell’antica Roma, attirando studiosi e turisti da tutto il mondo interessati a esplorare la sua storia e il suo significato.

Cosa vedere

Il Tempio di Marte Ultore, situato nel cuore del Foro di Augusto a Roma, è un monumento ricco di storia architettonica. Questa sezione sviscera i dettagli estetici e strutturali che distinguono questo antico sito.

Esterno del Tempio

L’esterno del Tempio di Marte Ultore si presenta come un’espressione magnifica dell’architettura romana classica. Originariamente, il tempio era circondato da una serie di colonne corinzie imponenti, altamente lavorate, che ancora oggi evocano una sensazione di antica maestosità. Le colonne che rimangono mettono in evidenza la grandezza e l’ambizione di Augusto, che dedicò il tempio al dio Marte dopo la vittoriosa battaglia di Filippi nel 42 a.C. contro i cesaricidi Bruto e Cassio.

Dettagli delle Colonne

Le colonne del tempio, alte circa 15 metri, sono costituite da marmo bianco di Carrara. Ciascuna è sormontata da capitelli corinzi decorati con acanto, simboleggianti la forza e la protezione. Lavorazione dettagliata è visibile nei fregi che raccontano scene delle gesta di Marte e di Augusto, agendo come una forma di propaganda oltre che come elemento decorativo.

Interni del Tempio

All’interno del Tempio di Marte Ultore, nonostante le sparse rovine, è possibile percepire l’originaria grandiosità dello spazio sacro. L’area del cella, destinata a ospitare la statua del dio, era imponente, progettata per accogliere il colossal statuario di Marte, opera dello scultore greco Skopas. La sala era elaborata, con nicchie nelle pareti che potrebbero aver contenuto altre opere d’arte o offerte votive.

Elementi Decorativi

Gli interni erano un tempo adornati da pannelli in marmo e da pavimenti in opus sectile, una tecnica che impiegava pezzi di marmo tagliati per creare immagini complesse, spesso geometriche o figurative. Sezioni del pavimento originale, visibili ancora oggi, mostrano la ricchezza di colori e materiali utilizzati.

Altri Elementi Significativi

Oltre alla struttura principale del tempio, il sito comprende altri elementi di rilevanza architettonica come l’altare sacrificale e la base delle statue onorarie. L’altare, situato nella parte anteriore del tempio, era il luogo dove si svolgevano i riti religiosi e le cerimonie pubbliche, essenziale per la funzione del tempio come centro della vita civica e religiosa dell’antica Roma.

La Base delle Statue Onorarie

La base delle statue onorarie, scolpite con rilievi che illustrano episodi della mitologia romana e di Marte, serviva a rafforzare ulteriormente il legame del tempio con il suo dedicatario divino e la sua protezione su Roma. Questi rilievi offrono un insight prezioso nelle tecniche scultoree romane e nella loro evoluzione artistica.

La visita al Tempio di Marte Ultore offre quindi non solo una finestra sulla storia romana, ma anche sull’arte e l’architettura che hanno definito l’epoca augustea.

Visita al Tempio di Marte Ultore

Il Tempio di Marte Ultore, situato all’interno del Foro di Augusto, rappresenta uno dei gioielli architettonici e storici di Roma. Una visita a questo sito consente di immergersi nell’epoca dell’antica Roma, godendo di una testimonianza diretta dell’ingegneria e dell’arte romana.

Modalità e Orari di Visita

Visitate il Tempio di Marte Ultore approfittando delle varie modalità di ingresso disponibili, che permettono di esplorare il sito in completa autonomia o attraverso tour guidati. Il sito è aperto tutti i giorni, eccetto il lunedì, dalle 9:00 alle 17:00 durante l’inverno e fino alle 19:00 in estate, con l’ultimo ingresso un’ora prima della chiusura.

Si consiglia di prenotare i biglietti in anticipo, in particolare durante la stagione turistica alta, per evitare lunghe attese. È possibile acquistare i biglietti attraverso varie piattaforme, inclusa quella di ArcheoRoma, che offre anche la possibilità di combinare la visita al Tempio con altri siti storici nelle vicinanze.

Restrizioni e Raccomandazioni

Per preservare la storicità e l’integrità del Tempio di Marte Ultore, ci sono alcune restrizioni di cui i visitatori devono essere consapevoli. È vietato l’ingresso agli animali, ad eccezione dei cani guida. Inoltre, si raccomanda di non consumare cibi o bevande all’interno del percorso di visita e di mantenere un comportamento rispettoso durante tutto il soggiorno nel sito.

Per una migliore esperienza, si suggerisce di indossare scarpe comode poiché il terreno può essere irregolare e di portare con sé una bottiglia d’acqua, specialmente nei mesi estivi, quando le temperature possono salire significativamente.

Dintorni e Attrazioni Vicine

La visita al Tempio di Marte Ultore può essere facilmente combinata con esplorazioni di altri notevoli siti romani nelle immediate vicinanze. Il Colosseo, il Pantheon e il Foro Romano sono tutti a breve distanza e offrono ulteriori spunti di riflessione sulla grandezza dell’antica Roma.

  • Foro Romano: A poca distanza, il cuore della vita pubblica romana con le sue imponenti rovine.
  • Colosseo: Simbolo indiscusso di Roma, meraviglia dell’architettura antica, situato a meno di 15 minuti a piedi.
  • Pantheon: Tempio dedicato a tutti gli dei romani, noto per la sua straordinaria cupola.

Visitare queste attrazioni permetterà di avere una più completa comprensione della storia e dell’arte romana, rendendo la visita a Roma un’esperienza memorabile e arricchente.

FAQ

Qual è il miglior momento dell'anno per visitare il Tempio di Marte Ultore?


Il miglior momento dell’anno per visitare il Tempio di Marte Ultore a Roma è la primavera, in particolare i mesi di aprile e maggio. Durante questa stagione, il clima è piacevolmente mite, il che rende la visita più confortevole e piacevole. Inoltre, la primavera è il periodo in cui Roma è meno affollata dei picchi turistici estivi, permettendo di godere delle attrazioni con minor pressione e più spazio. Comunque, anche l’autunno, in particolare settembre e ottobre, è considerato un buon periodo grazie alle temperature ancora gradevoli e alla minor presenza di turisti rispetto all’estate.

Ci sono guide turistiche specializzate per il Tempio di Marte Ultore?


Sì, esistono servizi di guide turistiche a Roma che offrono visite specializzate al Tempio di Marte Ultore. Queste guide sono spesso esperte di storia romana e possono fornire interpretazioni dettagliate del sito, dei suoi significati storici e delle sue caratteristiche architettoniche. È possibile prenotare questi tour sia attraverso agenzie di viaggio online che recandosi nei punti informazioni turistiche presenti in città. Le guide turistiche specializzate rappresentano un ottimo modo per arricchire la propria esperienza culturale durante la visita.

Quali sono i migliori punti fotografici per il Tempio di Marte Ultore?


I migliori punti fotografici per catturare la bellezza del Tempio di Marte Ultore includono l’angolo sud-ovest del Foro di Augusto. Da qui è possibile ottenere una vista magnifica del tempio con il Foro Romano sullo sfondo. Un altro punto ideale è situato vicino al Museo dei Fori Imperiali, dove si può fotografare il tempio con un’inquadratura che cattura anche gli archi e le colonne circostanti. Questi punti offrono perspective uniche e memorabili, ideali per gli appassionati di fotografia.

Ci sono eventi culturali programmato presso il Tempio di Marte Ultore?


Eventualmente, al Tempio di Marte Ultore sono programmati vari eventi culturali durante l’anno, tra cui conferenze, mostre temporanee e rappresentazioni teatrali che evocano la storia antica di Roma. Tuttavia, è consigliabile consultare il calendario degli eventi sul sito web ufficiale del comune di Roma o presso i centri informazioni turistiche per avere informazioni aggiornate e dettagliate riguardo gli eventi specifici che si svolgono durante il periodo della vostra visita.

Qual è la migliore stagione per fotografare il Tempio di Marte Ultore?


La migliore stagione per fotografare il Tempio di Marte Ultore è durante la primavera e l’autunno. Questi periodi offrono una luce naturale ideale che esalta la bellezza delle rovine e dell’architettura. La luce del tardo pomeriggio è particolarmente magica, quando i raggi del sole illuminano le pietre con tonalità calde e la città non è ancora tomba nell’ombra. Inoltre, durante questi mesi, il cielo di Roma offre spesso una bellissima sfumatura chiara che fa da perfetto sfondo.

Esistono visite notturne al Tempio di Marte Ultore?


Al momento, non sono disponibili visite notturne standard al Tempio di Marte Ultore. Tuttavia, durante eventi speciali o festival culturali, può essere possibile partecipare a tour serali. Questi eventi sono spesso annunciati con poco preavviso, quindi è raccomandato consultare frequentemente il sito ufficiale o i programmi culturali della città di Roma per cogliere queste opportunità uniche.

Ci sono restrizioni fotografiche al Tempio di Marte Ultore?


No, non ci sono restrizioni specifiche per scattare fotografie al Tempio di Marte Ultore. I visitatori sono liberi di fotografare il sito per uso personale. Tuttavia, è importante rispettare il patrimonio usando solo luci naturali e evitare l’uso di flash all’interno del tempio, poiché può disturbare altri visitatori o danneggiare conservazioni delle strutture antiche. È anche cortesia limitare l’uso di treppiedi durante i periodi di alta affluenza per non ostruire il passaggio.

Come posso coinvolgere i bambini durante la visita al Tempio di Marte Ultore?


Per coinvolgere i bambini durante la visita al Tempio di Marte Ultore, potete optare per giochi di scoperta o caccia al tesoro che permettono ai bambini di esplorare il sito in modo divertente ed educativo. Potete anche scaricare app di realtà aumentata che ricostruiscono l’area come appariva nell’antichità, offrendo una prospettiva storica giocosa. Inoltre, considerate la partecipazione a workshop o laboratori per bambini organizzati nei musei vicini, che si focalizzano sull’arte e la storia romana.

Tempio di Marte Ultore: opinioni e commenti

Hai visitato questo monumento? Cosa significa per te? Che consigli daresti ad un turista?

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti

Tour guidati consigliati da ArcheoRoma

Tutti i tour guidati